Principali trattamenti di chirurgia plastica

La chirurgia plastica permette di realizzare dei trattamenti per il viso e il corpo che possano armonizzare le forme e i volumi. Si tratta di interventi di tipo estetico, i quali possono anche essere posti in atto dopo una malattia che abbia lasciato il segno sul corpo. Sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica significa riacquisire un equilibrio psicofisico, realizzando dei cambiamenti nel proprio aspetto. La chirurgia plastica agisce sul viso, sul seno e sui glutei e sul corpo in generale.

I principali trattamenti 

I principali ambiti di intervento della chirurgia plastica riguardano l’operazione di mastoplastica, lifting, gluteoplastica, rinoplastica, liposcultura, otoplastica, blefaroplastica, mastospessi, addominoplastica. La mastoplastica a sua volta si suddivide in additiva e riduttiva, a seconda se la paziente desideri ridurre oppure aumentare il volume del proprio seno. La mastospessi invece mira a conferire un volume migliore al seno che risulti cadente. La blefaroplastica è un tipo di intervento che consente di migliorare l’aspetto estetico delle palpebre. La liposcultura è il procedimento che permette di rimuovere il tessuto adiposo in eccesso da alcune zone del corpo, senza lasciare cicatrici o segni sulla parte interessata dall’intervento.

I trattamenti di chirurgia plastica suddivisi tra viso e corpo

Tra tutti gli interventi possibili di chirurgia plastica, che si possono realizzare anche presso chirurgia plastica Verona, si possono individuare due campi: quelli che riguardano i miglioramenti del viso e quelli che invece agiscono per modificare le forme del corpo. Dopo gli interventi, occorre sempre seguire un periodo post operatorio necessario per ristabilire l’equilibrio psicofisico e far rimarginare eventuali cicatrici. Sia per interventi al viso che al corpo, occorre poi mantenere una certa attenzione, evitando l’esposizione al sole per i primi periodi e continuando poi con opportune creme, soprattutto sopra le eventuali cicatrici. Si consiglia dunque di eseguire gli interventi nei mesi autunnali, quando il corpo non è soggetto ad altri stress, anche dovuti al clima.

Author: WalterW

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *