Come prendersi cura delle piante da appartamento in estate?

In estate, le piante che teniamo all’interno del nostro appartamento potrebbero soffrire molto. Occorre quindi attivare alcune precauzioni, tali da permettere alla pianta di superare i momenti più caldi. Una volta imparate le nozioni di base, puoi rivolgerti direttamente a chi si occupa di spedizioni online, così da ricevere la pianta a casa tua.

 

I rischi delle piante da appartamento in estate

 Le piante d’appartamento, con l’arrivo dell’estate, potrebbero subire dei danneggiamenti repentini e irrecuperabili. Per prima cosa, le piante tendono a disidratarsi, la prima conseguenza  è che perdono di turgore. Come effetti visibili, le foglie ingialliscono e cadono, in pratica rimane soltanto lo scheletro, senza la chioma. L’acqua infatti evapora sia dai tessuti vegetali che tal terreno, quindi aumenta notevolmente la necessità idrica della pianta stessa.

Come evitare che la pianta muoia

Innanzitutto, in estate la pianta deve essere protetta dal caldo troppo forte. Occorre scegliere la posizione più adatta, che sia sempre luminosa ma la pianta non deve essere raggiunta dai raggi diretti del sole. Inoltre, è opportuno posizionare la pianta nella stanza più fresca, che abbia ampie finestre, ma che non si tratti di aria condizionata, bensì di frescura che provenga naturalmente dalla direzione nord.

L’annaffiatura è importante e va effettuata durante le ore più fresche, come ad esempio, la mattina presto o la sera. Quando si annaffia occorre aspettare che il terreno abbia assorbito l’acqua per poi versarne ancora. Va evitato il ristagno. Inoltre, è utile che il terreno mantenga anche una certa umidità, che non porti a marcire le radici ma che ne garantisca il fresco. Per ottenere questo si può arricchire il terreno ad esempio con della corteccia.

Author: WalterW

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *