L’ALCOL È UNA DROGA? CHE COS’È L’ALCOLISMO O DIPENDENZA DALL’ALCOL?

Sebbene si parli sempre di droghe senza includere l’alcol, in realtà l’alcol è una droga.

La dipendenza dall’alcol (alcolismo) ha quattro sintomi:

Smania: una forte necessità o compulsione a bere.

Perdita di controllo: l’incapacità di limitare il proprio bere in qualsiasi situazione.

Dipendenza fisica: sintomi d’astinenza, come nausea, sudorazione, tremori ed ansietà avvengono quando l’uso di alcol viene interrotto dopo un periodo di utilizzo eccessivo.

Una seria dipendenza può portare a sintomi di astinenza che mettono a rischio la vita, incluse le convulsioni, a partire da 8/12 ore dall’ultima volta che si è bevuto. Il delirium tremens (DTS) inizia 3 o 4 giorni dopo, quando una persona diventa estremamente agitata, trema, ha allucinazioni e perde il contatto con la realtà.

Assuefazione: la necessità di bere maggiori quantità di alcol per ubriacarsi.

Un forte bevitore che continua ad aumentare le quantità, spesso dice che potrebbe smettere quando vuole, semplicemente non “vuole” mai farlo. L’alcolismo non è una meta, ma un continuo avanzamento, una lunga strada di deterioramento in cui la vita continua a peggiorare.

“Quando ho cominciato a smettere di bere, ho capito che l’alcol aveva preso il controllo del mio corpo in modo tale da non riuscire a smettere. Tremavo al punto che sembrava stessi per spezzarmi, cominciavo a sudare, non riuscivo a pensare fino a che non bevevo. Non potevo più andare avanti senza alcol.

Ho passato gli 8 anni seguenti dentro e fuori da programmi di disintossicazione ed ospedali, cercando di capire quello che mi era successo, perché non potevo uscirne. È stato l’incubo peggiore e il più lungo.” – Jan

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”.

La libertà è quasi impossibile sotto l’effetto di tali sostanze. Legali o illegali che siano, le droghe son droghe!

Ecco perché i volontari di Mondo libero dalla droga Padova, sebbene in questi giorni non possano raggiungere i ragazzi nei locali in questo periodo, vogliono diffondere l’informazione disponibile anche online al sito www.noalladroga.it

 

Author: notiziepubblichepadova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *