Bitcoin Valuta Spendibile o Nuovo Oro Digitale ?

bitcoin

Bitcoin nasce nel 2008 dopo che il progetto fu presentato su una mailing list di esperti di crittografia, il progetto iniziale prevedeva che questa criptovaluta fornisse un metodo alternativo alle valute o agli altri sistemi di pagamento in circolazione.
Il sistema crittografico su cui si basa il Bitcoin prevede ai possessori la riservatezza ed l’anonimato, un fatto che se da un lato ha spaventato le autorità di controllo dall’altro ha attratto fin dall’inizio persone ed istituzioni che necessitassero di riservatezza.
Attualmente il successo ormai conclamato di questa criptovaluta lo si deve però non tanto alla sua spendibilità ma piuttosto al fatto di essere divenuto un importante asset di investimento, tanto che alcuni lo denominano oro digitale.
Questa similitudine con il prezioso metallo giallo non è molto giustificabile se non per essere un’abile strategia di marketing finalizzata ad attrarre sempre più investitori versi i bitcoin.
Per comprendere meglio questo si deve considerare che l’oro non è un normale asset di investimento ma piuttosto deve essere considerato come un bene rifugio tra i più sicuri al mondo.
A testimonianza di ciò basta vedere quale sia stato l’andamento del prezioso metallo quando si sono avute crisi economiche profonde, la quotazione aurea ha cominciato ad aumentare alimentata da un forte aumento della domanda di oro da parte di investitori alla ricerca di un modo sicuro per difendere il valore dei propri capitali.
Le riserve auree in particolar modo quelle fisiche possano essere accumulate e vendute in caso di mancanza di liquidità in modo semplice e veloce recandosi direttamente verso un banco metalli o in caso di oro usato anche presso un compro oro Firenze, Pisa, ecc.
Al contrario del prezioso metallo giallo la caratteristica del Bitcon, seppur nel periodo brevissimo della sua esistenza, non è quella di aumentare quando l’economia o la finanza va male ma piuttosto di aumentare di valore in modo esponenziale in determinati momento.
Un andamento che non poteva evitare di attrarre gli investitori più propensi al rischio ma che allo stesso tempo siano alla ricerca di forti plusvalenze.
Per questo motivo il Bitcoin pur essendo divenuto un asset lo è come investimento a forte rischio di volatilità, una caratteristica che non trova riscontri per quanto riguarda l’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *