News contabilità, fatturazione, bilancio, fiscale, paghe GB – Settimana n. 41 anno 2019

Contabilità: chiusura parziale fattura con nota di credito (07/10/19)

“Dopo aver registrato fattura e nota di credito in Prima Nota, al momento del pagamento voglio abbinare le due tipologie di documento per poter chiudere in parte la fattura rettificandola con l’importo della nota di credito”.

GB offre la possibilità di collegare fatture e note di credito così da poter effettuare un’unica registrazione di pagamento comprensiva di entrambe, con semplici e veloci passaggi.

Il collegamento è possibile tramite la maschera “gestione delle partite”, la quale si apre tramite Registrazione in Prima Nota ed Elenco Prima Nota.

 

Anagrafica clienti-fornitori: Abbinamento nominativo già utilizzato in altre ditte (08/10/19)

L’anagrafica clienti-fornitori contiene tutti i dati anagrafici relativi ai singoli clienti e fornitori della ditta per la quale si sta tenendo la contabilità. Ogni nominativo può essere ripreso anche da più ditte, senza essere inserito di nuovo.

L’abbinamento di un soggetto cliente -fornitore già inserito in altre ditte è possibile, per la ditta in cui si è posizionati; a seconda della maschera che si sta visualizzando.

I metodi per l’abbinamento sono, dall’anagrafica clienti-fornitori: anagrafiche non abbinate e creazione nuovo soggetto; in fase di registrazione, dal sistema cliente-fornitore.

Fatture: data documento e termini di invio (09/10/19)

A partire dal 1° ottobre 2019 è terminato il periodo di moratoria delle sanzioni per l’emissione in ritardo della fattura elettronica, secondo quanto previsto dall’art. 11 del DL 119/2018.

Nel frattempo il DL 24/2019 ha modificato i termini per l’emissione della fattura, che ora deve avvenire entro dodici giorni dall’effettuazione dell’operazione.

Procediamo quindi con il vedere le varie casistiche che possono presentarsi ed i termini entro il quale inviare la fattura elettronica al Sistema d’Interscambio, onde evitare di incorrere in sanzioni.

Paghe 2019: spostamento TFR azienda a Fondi (10/10/19)

“Come si può spostare il TFR azienda nel fondo complementare in un mese successivo all’iscrizione?”

Paghe GB Web permette di gestire questo tipo di casistica effettuando i seguenti passaggi

Creazione del fondo complementare da Archivi di base/ Tabelle previdenziali7Altri contributi/ Fondi complementari, Procedere alla creazione di una voce retributiva figurata che non inficia ne su netto, previdenziale e fiscale da Archivi di base/Voci retributive/Arcihivio Voci retributive personalizzate.

Dichiarazioni 2019: deduzioni contributi previdenziali e assistenziali (11/10/19)

Utilizzando la gestione “Contributi INPS”, presente nei quadri RP e RM del modello Redditi PF, è possibile dedurre gli oneri relativi ai contributi previdenziali IVS o Gestione Separata pagati nel 2018.

Nell’applicazione “Redditi PF 2019”, anno d’imposta 2018, è presente la funzione che permette di gestire in automatico la deducibilità dei contributi previdenziali nel quadro RP e di tassare in RM l’eventuale credito INPS utilizzato in compensazione, dedottodagli anni precedenti.

In base alle indicazioni fornite dalle istruzioni ministeriali del modello Redditi PF, nel rigo RP21 è necessario indicare i contributi previdenziali e assistenziali versati dal contribuente alla gestione della forma pensionistica d’appartenenza. In tale campo devono essere inseriti solo i contributi effettivamente versati nell’anno 2018 in base al principio per cassa.

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del programma di contabilità e dichiarativi per lo studio

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software semplici per studi e imprese.

Author: StefanoGB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *