News contabilità, fatturazione, bilancio, fiscale, paghe GB – Settimana n. 40 anno 2019

Paghe GB Web 2019: congedo maternità (30/09/19)

Il congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alle lavoratrici dipendenti durante la gravidanza e il puerperio. In presenza di determinate condizioni che impediscono alla madre di benefciare del congedo, l’astensione del lavoro spetta al padre (congedo di paternità). Il diritto al congedo e alla relativa indennità è previsto anche in caso di adozione o affidamento di minori.

L’obbligatorietà del congedo per le lavoratrici dipendenti è sancita dal testo Unico sulla maternità e paternità (decreto legislativo 26 marzo 2011, n.151) che vieta ai datori di lavoro di adibire le donne al lavoro durante il periodo di congedo di maternità.

Dal 14 giugno 2017, ata di entrata in vigore della legge 22 maggio 2017, n.81, il congedo di maternità non è più obbligatorio pr le lavoratrici iscritte alla Gestione Separata. La relativa indennità, pertanto, sarà riconosciuta a prescindere dall’effettiva astensione dell’attività lavorativa.

Dichiarazioni 2019: Storicizzazione e de-storicizzazione (01/10/19)

Per consentire una corretta compilazione delle dichiarazioni, vediamo insieme quali sono i passaggi da eseguire pr storicizzare o de-storicizzare un modello Redditi, anche dopo aver modificato o integrato un dichiarativo o dopo aver inviato i tributi all’ F24.

Nel caso in cui in un secondo momento ci si accorga di eventuali errori od omissioni nella compilazione della dichiarazione, il software GB permette di effettuare le dovute correzzioni. In questo caso, per modificare la dichiarazione è necessario prima de-storicizzare.

Prima di procedere alla de-storicizzazione occorre fare molta attenzione alle conseguenze che alcune modifiche potrebbero avere nella Gestione Pagamenti, soprattutto nel caso in cui il contribuente abbia già provveduto al pagamento delle relative imposte.

Contabilità: ricerca registrazione Prima Nota (02/10/19)

In Contabilità GB i metodi per ricercare una regitrazione di prima nota sono molteplici. Le varie alternative sono a disposizione degli utenti in base alle esigenze.

Le registrazioni possono essere inserite manualmente da input, tramite registrazioni tipo proposte dalla gestione Prima Nota o registrazioni contabili da provenienza elettronica.

In Contabilità GB la ricerca delle registtrazioni di prima nota può essere fatta tramite: Elenco Prima Nota, Ricerca per “causale contabile” Protocolli, Schede contabili, Liquidazione Iva, Libro giornale, Bilancio.

Paghe 2019: nuova gestione Anf e importazione (03/10/19)

Come già indicato nella news del giorno 26/07/2019, dal mese di aprile 2019 l’INPS mette a disposizione il file XML degli assegni da importare nel software. Con l’aggiornamento del mese di settembre 2019, si possono importare anche i file contenenti i dati del coniuge separato che percepisce l’assegno.

Gli utenti interessati da questa casistica DEVONO compilare, nel rapporto di lavoro pulsante “Istituti” / “ANF”, il nuovo campo codice fiscale presente nella sezione relaiva al coniuge separato.

Da settembre 2019, l’INPS richiede nell’Uniemens l’esposizione del mese a cui si riferisce l’erogazione degli anf arretrati. Pertanto da 0/2019, il pulsante ANF del rapporto di lavoro non avrà alcuna influenza sul calcolo del cedolino in quanto i dati verranno direttamente letti e gestiti dal nuovo pulsante ANF Dettaglio.

F24 2019 con saldo a zero: omessa denuncia (04/10/19)

La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n.36/E del 20 marzo 2017 stabilisce quali sono le sanzioni da pagare nel caso in cui il contribuente ometta o dimentichi di presentare il modello F24 con saldo a zero.

I contribuenti privati e i soggetti titolari di partita Iva hanno l’obbligo di presentare il modello F24 a zero attraverso i canali telematici messi a disposizion dall’Agenzia delle Entate (Entratel o Fiscoline) o mediante un intermediario abilitato.

La normativa infatti (D.Lgs.241/1997, art.19, comma 3) stabilisce che il modello F24 va presentato anche “nell’ipotesi in cui le somme dovute risultano totalmente compensate”. Quindi, anche se concretamente non è dovuto alcun versamento, la legge impone l’obbligo di presentazione del modello di pagamento dovuto all’Agenzia delle Entrate entro la scadenza.

Gli articoli completi sono disponibili sul sito del “programma per le buste paga

GBsoftware S.p.A. è una software house nata dall’idea di un commercialista e dell’esperienza di uno studio attivo dal 1977. Siamo specializzati in software semplici per studi e imprese.

Author: StefanoGB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *